Come creare un blog di successo: strategie e tecniche dei Pro

Come creare un blog di successo: strategie e tecniche dei Pro

Vuoi creare un blog di successo ma non sai da dove cominciare?

Oppure hai già un tuo diario online ma vuoi incrementare le visite e cominciare a monetizzare?

In questa guida ho raccolto tecniche, metodi e conoscenze dei blogger che hanno creato un blog di successo articolati in 7 punti che spero possano aiutarti.

Buona lettura!

1) La domanda da farti prima di iniziare a scrivere: hai qualcosa da dire?

Non voglio scoraggiarti, ma tengo a precisare che scrivere un blog per raggiungere degli obiettivi è un vero e proprio lavoro, per diversi motivi:

  • richiede tempo (per scrivere, studiare e mettere in pratica la tua scrittura)
  • richiede costanza (Roma non è stata costruita in un giorno)
  • richiede pazienza (il blogging porta risultati nel medio/lungo periodo)

Per questo credo che la prima domanda che tu debba farti è se hai davvero una forte passione per qualcosa tale da spingerti ad investire tempo ed energie in un progetto che ti darà risultati fra mesi.

La risposta è sì? Allora rimboccati le maniche e continua a leggere. C’è tanta roba da fare!

come creare un blog di successo

2) Definisci il tuo lettore tipo

Prima di iniziare a scrivere è essenziale capire chi saranno i tuoi lettori. Un consiglio? Non limitarti ad immaginarlo.

Prendi carta e penna, o un file word bianco, e copia e incolla questo elenco di domande:

  • Quanti anni ha il tuo lettore?
  • Che lavoro fa?
  • Qual è il parametro con cui misura il successo nel suo lavoro?
  • Quali sono i suoi interessi?
  • Quali sono le maggiori sfide e preoccupazioni?
  • Quali blog o testate legge?
  • Quali social network preferisce?

Le risposte a queste domande definiranno il profilo del vostro lettore ideale: un passo essenziale che ti consentirà di affrontare le fasi successive con due consapevolezze importanti:

  • cosa vogliamo dire (punto 1)
  • a chi vogliamo dirlo (punto 2)

esempio di buyer persona

3) Traccia i tuoi competitor

Prima di gettarti a capofitto nella scrittura guardati intorno e osserva quali sono i blog che già parlano del tuo argomento e si posizionano nelle prime pagine dei motori di ricerca.

L’obiettivo, ovviamente, non è rubar loro idee e contenuti, ma:

  • capire chi sono i competitor
  • analizzare la loro strategia editoriale
  • capire se, i loro contenuti, hanno lacune informative che il tuo blog può colmare e capitalizzare

Cosa fare: traccia una lista di 5-10 competitor e, mensilmente, dedica tempo nel tracciare le loro attività. Con quali tool? Inizia da questi.

4) Organizza un piano editoriale

La maggior parte dei blog personali e aziendali stentano a crescere e raggiungere i propri obiettivi principalmente perché l’attività di blogging non viene pianificata.

Cos’è un piano editoriale?  Il piano editoriale è sostanzialmente un file di testo nel quale pianificherai tutti gli articoli che svilupperai, nell’ottica del raggiungimento di un obiettivo.

Per stilare un piano editoriale hai bisogno di:

  • definire gli obiettivi del tuo blog
  • definire le parole chiave principali per le quali aspiri ad indicizzarti
  • sviluppare parole chiavi a coda lunga legate a quelle prinicipali

calendario editoriale

4.1) Definisci gli obiettivi

Quale obiettivi vuoi raggiungere con il tuo blog?

Definisci gli obiettivi, pianifica le attività, raccogli i risultati: questi tre step sono fondamentali se vuoi realizzare qualcosa di concreto con la scrittura di un blog.

Quali obiettivi puoi raggiungere? Eccoli in un elenco:

  • generazione di lead (potenziali clienti)
  • ricavi tramite programmi di affiliazione
  • aumentare la consapevolezza intorno al tuo marchio o alla tua persona
  • guadagnare link
  • fare customer care

Nessun obiettivo esclude l’altro: con il tuo blog puoi puntare a raggiungerli tutti.

L’unica cosa che ti raccomando è di avere pazienza: anche le migliori strategie di blogging danno risultati solo nel medio/lungo termine.

4.2) Definisci le parole chiave principali e le derivate a coda lunga

Cosa fare: fai una lista di 5-10 parole chiave principali composte da 1-2 parole per le quali vorresti che gli utenti ti cerchino.

Successivamente, da quelle principali, estrapola quelle a coda lunga (long tail keyword). Come risultato avrai una lista di parole chiave intorno alle quali ruoterà l’intero piano editoriale.

Clicca qui se non sai o non hai ben chiaro cosa solo le keyword principali e a coda lunga: in questo articolo troverai casi pratici ed esempi.

5) Scrivi articoli efficaci, leggibili e mobile friendly

Come si scrive un blog di successo? Mentre dal paragrafo 1 al 4 abbiamo analizzato la parte strategica ora entriamo nel vivo della scrittura.

La domanda “come scrivere un articolo di blog efficace?” mi accompagna da sempre. Perché spesso, a causa delle molteplici variabili in gioco, una risposta definitiva non c’è: tipologia del lettore, particolarità del settore sul quale scrivi…

Nonostante questo, esistono delle regole di base che ogni post efficace deve rispettare:

  • formula titoli efficaci
  • costruisci frasi corte e con una struttura semplice
  • usa intestazioni e paragrafi
  • inserisci nel testo immagini e infografiche

struttura blog post

5.1) Scrivi un titolo efficace

In media, 8 persone su 10 leggono il titolo. E di queste solo 2 leggeranno il testo (Copyblogger)

La statistica di Copyblogger non lascia spazio ad interpretazioni: il titolo è dannatamente importante.

Proprio per questo devi dedicargli tempo: è la tua opportunità per accattivare l’utente e spingerlo alla lettura.

Come si scrive un titolo efficace? In questo post troverai idee, metodi ed esempi pratici.

5.2) Usa paragrafi, intestazioni

Gli spazi bianchi e i titoli aiutano il lettore a “scannerizzare il testo” in maniera rapida ed efficace, aumentando la leggibilità dei tuoi testi (ecco alcuni esempi pratici su come utilizzarli correttamente).

5.3) Inserisci immagini e grafiche

Leggeresti più volentieri un articolo formato solo da testi, o un articolo intervallato da immagini di qualità, pertinenti e utili?

La risposta arriva da una statistica raccolta da Jeff Bullas: gli articoli con immagini prendono il 94% di visualizzazioni in più rispetto a quelli che ne sono privi.

Quante inserirne? Hubspot ha cercato di darci un punto di riferimento consigliandoci di usare un’immagine ogni 350 parole.

6) Promuovi, promuovi, promuovi!

Promuovere i tuoi articoli è un passo che non puoi permetterti di saltare se vuoi scrivere un blog di successo.

Perché anche il miglior post, senza attività promozionale, rimarrà ai più sconosciuto.

In cosa consiste  quindi l’attività di promozione?

Non limitarti solo a postare i tuoi contenuti sui social. Spingiti oltre e prova ad inserirti in un network di persone.

Prenditi del tempo per identificare 5-10 influencer del tuo settore e cominciare ad interagire con loro:

  • leggi i loro articoli e lascia un commento
  • iscriviti alle loro newsletter e rispondi se, una particolare email, l’hai trovata utile o ti stimola una reazione genuina
  • se hanno scritto un libro acquistalo e fanne una recensione
  • inizia discussioni su gruppi Facebook/LinkedIn
  • approccia queste attività con genuinità e sincerità, senza scadere nel leccapiedismo e senza spammare

Entrare in un network di persone ti aiuterà a moltiplicare commenti, condivisioni sociali e interazioni ad ogni blog post che scriverai.

7) Definisci e misura le metriche che per te sono importanti

Traffico, visualizzazioni, iscrizioni alla newsletter, richieste di preventivo…

I dati che si possono ottenere da un blog sono molti, ma quali sono quelle che davvero contano per il tuo progetto?

Definire quali metriche contano è fondamentale per misurare l’efficacia delle tue strategie o cambiarle in corsa qualora non funzionino.

Queste 2 domande possono aiutarti alla definizione delle metriche:

  • quali obiettivi vogliamo raggiungere con il nostro blog?
  • questo obiettivo è allineato con quello del nostro progetto/business?
  • quali metriche possono aiutarci a misurare i nostri obiettivi intermedi e finali?

Grazie a Google Analytics oggi possiamo tenere traccia di qualsiasi azione che l’utente compie sul nostro blog: capire in quale pagina approdano, in quale abbandonano il sito, dove cliccano… e molto altro.

Se sei digiuno dei dati, questo articolo di Riccardo Esposito ti racconterà 4 metriche indispensabili che ogni blogger dovrebbe conoscere.

misura le metriche del tuo blog che contano per te

Conclusione

Creare un blog di successo significa affermarsi come fonte autorevole ed affidabile del tuo settore.

E, come spesso accade in altri ambiti, la strada verso il successo non è facile per diversi motivi:

  • è un lavoro a tempo pieno che, almeno inizialmente, non ti darà frutti
  • può essere frustrante, soprattutto se la strategia iniziale non funziona subito ed hai bisogno di rimodularla

Tieni duro, non mollare, e soprattutto non finire mai di sperimentare e misurare i risultati. 

La perseveranza premia sempre!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *