Traffico mobile: quanta fatica convertirlo in vendite!

Traffico mobile: quanta fatica convertirlo in vendite!

“Mobile Revolution” è forse la parola chiave più usata di questi ultimi 5 anni dai professionisti del web marketing e, sinceramente, non a torto. Infatti il traffico da mobile rappresenta oggi una fetta di torta importante per tutti i siti web, aggirandosi mediamente intorno al 50% dell’intero traffico intercettato da un sito.

Una percentuale così significativa ha obbligato (e sta obbligando) marketer e aziende a ripensare i propri siti. Del resto la responsività mobile è ormai un fattore imprescinbile, come lo è ottimizzare per smartphone l’esperienza d’acquisto degli utenti.

Insomma tanto le aziende, quanto i marketer non possono più ignorare il traffico via mobile. Anzi, data la sua importanza, sono costretti ad analizzarlo a fondo per capire come imparare a convertirlo con efficacia in ricavi.

In tal senso, l’analisi del traffico generato dai retailers si rivela un ottimo caso di studio da approfondire insieme.

Traffico da mobile dei retailers: buoni numeri, ma poche conversioni

Dal Retail Industry Report svolto ogni trimestre dell’anno da Adobe, si percepisce chiaramente la fatica che fanno i negozi online a convertire in vendita il traffico da mobile.

Ecco lo scenario: se da un lato il traffico da mobile rappresenta il 50% del traffico totale dei siti retail…

traffico mobile uguale al traffico da desktop
Fonte: Retail Industry Report

… dall’altra parte è evidente la fatica con cui questo traffico si trasforma in vendite.

conversioni del traffico desktop e mobile
Fonte: Retail Industry Report

Perché il traffico da mobile converte meno: le domande da farsi

Quando ti trovi di fronte ad un dato simile, indagare sui motivi è fondamentale per capire cosa si può migliorare.

Ricordo infatti che avere molto traffico che converte poco, per tutti i business online, significa impiegare le costose performance di un server per qualcosa che non genera direttamente ricavi.

Per questo motivo, la prima domanda alla quale cercherei di dare una risposta è questa: il mio sito offre all’utente una user experience pari alla versione desktop? Se no, come posso migliorarla?

Secondo poi, sarebbe interessante capire quanto del traffico attratto via mobile, viene convertito in acquisto via desktop. La maggior parte di noi naviga con più di una macchina (smartphone + desktop, oppure tablet + smartphone) e, secondo la mia modesta opinione,  non è rara l’abitudine di cercare qualcosa con il cellulare per poi concludere l’acquisto via desktop.

Foto di copertina di rawpixel.com su Unsplash

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *